Terapia cognitivo comportamentale

TERAPIA COGNITIVO COMPORTAMENTALE

Il vero viaggio di scoperta non è vedere nuovi mondi ma cambiare occhi.
(M. Proust)

La Terapia Cognitivo Comportamentale ha l’obiettivo di far acquisire alla persona abilità comportamentali, cioè apprendere nuovi modi di comportarsi e reagire alle situazioni, e nuove abilità cognitive, cioè modificare quei pensieri e quelle credenze che possono contribuire al disagio. Ha come scopo la risoluzione dei problemi psicologici concreti. Per esempio la riduzione dei sintomi depressivi, l’eliminazione degli attacchi di panico, la riduzione o eliminazione dei rituali compulsivi o delle malsane abitudini alimentari, la promozione delle relazioni con gli altri, la diminuzione dell’isolamento sociale, e cosi via.

Secondo questo modello, emozioni, pensieri e comportamenti sono strettamente legati tra loro e si influenzano a vicenda, e molti problemi dipendono da quello che pensiamo e da quello che facciamo nel presente. Questo vuol dire che lavorando sui pensieri e sui comportamenti attuali, è possibile liberarsi da molti problemi.

L’intervento comportamentale insegna ad agire in modo diverso nelle situazioni che creano difficoltà. Attraverso la gestione delle reazioni fisiche, aiuta inoltre a rilassare mente e corpo, in modo da sentirsi meglio e poter riflettere e prendere decisioni in maniera più lucida.

L’intervento cognitivo aiuta ad individurare in che modo viene interpretata la realtà e se ci sono dei modi di ragionare che scatenano o mantengono le emozioni negative. Insegna a “vedere le cose con occhi diversi” e a raggiungere un pensiero più funzionale al benessere della persona.

La Terapia Cognitivo Comportamentale ha permesso negli ultimi anni una maggiore comprensione dei meccanismi che mantengono molti disturbi, come ansia, depressione, problemi psicosomatici, problemi sessuali, disturbi alimentari, ecc.

PROBLEMI TRATTATI

Nel mio Studio di psicologia e psicoterapia utilizzo la Terapia cognitivo comportamentale per risolvere le seguenti problematiche:

  • Depressione
  • Depressione Post Partum
  • Attacchi di Panico
  • Fobie
  • Ansia sociale
  • Ansia generalizzata
  • Ipocondria
  • Insonnia
  • Disturbo ossessivo-compulsivo
  • Disturbi sessuali
  • Gestione della rabbia
  • Gestione dello stress

DURATA

La Terapia cognitivo comportamentale viene considerata una terapia a breve termine perchè si concentra sul sintomo che sta creando difficoltà alla persona. Alcune persone rimangono in terapia per un periodo breve, di alcuni mesi, mentre altre possono rimanere in terapia più a lungo a seconda della gravità del problema e della motivazione della persona.

La Dott.ssa Rosin si è specializzata in Psicoterapia Cognitivo Comportamentale

Dopo i cinque anni di Psicologia a Padova, un anno di tirocinio formativo ed il superamento dell’Esame di Stato, sono stata abilitata all’esercizio della professione di Psicologo. Per ottenere il titolo di Psicoterapeuta, ho frequentato quattro anni di una scuola di specializzazione in Terapia cognitivo comportamentale ed ho superato l’esame finale.

Bibliografia

Galeazzi e Meazzini, “Mente e comportamento”. Giunti Editore
Greenberger e Padesky, “Penso, dunque mi sento meglio”. Erickson