Ti consideri una persona timida e introversa?

Hai sempre paura che gli altri ti giudichino?

Quando sei con altre persone ti viene l’ansia o comunque ti senti a disagio?

Non riesci a dire tranquillamente la tua opinione?

ANSIA SOCIALE

Il Disturbo d’ansia sociale, chiamato anche Fobia sociale, è qualcosa di più della semplice timidezza o dell’occasionale imbarazzo. Le persone che ne soffrono temono di fare cose che possano creare loro imbarazzo in presenza di altri (parlare in pubblico, mangiare davanti ad altri, firmare un documento, andare ad una festa, parlare con persone di autorità, resistere ai venditori insistenti, provare un abito…). La loro più grande paura è la valutazione negativa da parte degli altri, ricevere critiche o essere rifiutati. Una conseguenza dell’ansia sociale è l’evitamento delle situazioni temute.

Sintomi dell'Ansia Sociale

  • Batticuore o senso di costrizione al petto
  • Tremori alla voce
  • Respiro affannoso
  • Sudori o vampate di calore
  • Nausea e stomaco chiuso
  • Bocca secca
  • Scosse e tremori
  • Tensione muscolare
  • Rossore
  • Vertigini, giramenti di testa
  • Mani sudate
  • Tic

Le persone con un disturbo di ansia sociale, quando si trovano di fronte a persone non familiari, che reputano particolarmente critiche o superiori, cercano di intervenire il meno possibile nella conversazione, magari sorridendo e annuendo, ci mettono più tempo a rispondere perché hanno paura di essere giudicate non intelligenti, non all’altezza o non adeguate. Sono quasi costantemente concentrate su loro stesse e su cosa credono che gli altri pensino di loro.

Le persone che soffrono di ansia sociale, quando ritengono di non essere state competenti e socialmente desiderabili si avviliscono, si autosvalutano, si sentono diverse e inferiori. Col tempo, potrebbero iniziare ad evitare tutte quelle situazioni che le mettono a disagio e possono cambiare il proprio comportamento, diventando sempre meno capaci di affrontare le situazioni temute.

La più grande prigione in cui le persone vivono è la paura di ciò che pensano gli altri.
(D. Icke)

Conseguenze dell'Ansia Sociale

A lungo termine l’ansia sociale può portare a condurre una vita isolata e solitaria, in cui si frequenta una cerchia molto ristretta di persone.

Può inoltre creare seri problemi nella sfera professionale. Ad esempio, alcune persone rifiutano promozioni sul lavoro perché richiedono un contatto sociale minimo o non accettano di fare corsi di aggiornamento per paura di dovere partecipare a discussioni in classe.

Le persone che soffrono di ansia sociale, a volte possono arrivare ad abusare di alcolici e farmaci ansiolitici nel tentativo di alleviare il proprio malessere.

Trattamento dell'Ansia sociale

La Terapia Cognitivo Comportamentale ti permette di capire per quale motivo ti senti in ansia nelle situazioni sociali, andando a cercare il significato che certe situazioni hanno per te.

La Terapia Cognitivo Comportamentale, inoltre, ti permette di acquisire nuove abilità sia per gestire l’ansia che per migliorare le tue abilità sociali e così sentirti finalmente a tuo agio con gli altri.

Se le tue difficoltà sono comparse dopo un episodio negativo, che ti ha segnato, potrebbe esserti utile l’EMDR.

Se hai già provato diverse terapie e nessuna sembra funzionare con te, la Schema Therapy è un approccio che si rivela efficace anche nelle difficoltà che durano da molto tempo o che non rispondono alle terapie classiche.

Bibliografia

Andrews, “Trattamento dei disturbi d’ansia”. Centro Scientifico.